Omeopatia:
la prima medicina sperimentale moderna
 

13 medici convenzionali chiedono sul Times l'eliminazione delle medicine complementari dalla sanitÓ inglese posted on 25-05-2006

Mentre il Principe Carlo parla all' Organizzazione Mondiale della Sanità sulla necessità di una medicina integrata, 13 medici e dottori convenzionali chiedono al Times di eliminarle (omeopatia inclusa) dal  sistema sanitario inglese, I firmatari non prendono in considerazione gli studi che dimostrano l'efficacia dell'omeopatia in diverse patologie acute e croniche. Sondaggio sul   mantenimento  delle  Medicine Complementari sul sito della BBC


 

Un gruppo di medici e dottori convenzionali attacca le medicine non convenzionali ed in particolare l'omeopatia, in una lettera sul Times

La scienza (come per l'attacco di Lancet all'omeopatia dell'agosto 2005) non c'entra nulla:

Per quanto siamo a conoscenza, i firmatari non hanno una competenza clinica specifica in medicina complementare (la competenza clinica è essenziale per valutare l'efficacia di qualsiasi medicina): inoltre, non prendono in considerazione nessuno degli studi che dimostrano in modo inequivocabile l'efficacia dell'omeopatia (due recenti studi - effettati dall' università di Berlino e dall' ospedale omeopatico di Bristol) hanno dimostrato in oltre 10000 pazienti complessivi che l'omeopatia è efficace nelle malattie croniche)

Da notare che nello stesso giorno (23 maggio) in cui il Times ha pubblicato la lettera dei medici convenzionali, il principe Carlo d'Inghilterra, da sempre sostenitore con la sua fondazine dell'integrazione delle Medicne complementari nel sistema sanitario, ha parlato per la prima volta alla assemblea generale della Organizzazione Mondiale della Sanità

chiedendo fra l'altro la definitiva integrazone di queste medicine nei diversi sistemi sanitari (obiettivo condiviso della stessa OMS) 

Da notare ancora che l'obiettivo principale della lettera dei medici è che il sistema sanitario inglese (NHS) smetta di dare fondi per le medicine non convenzionali: se questa richiesta fosse attuata, significherebbe la fine delle stesse medicine all'interno del sistema sanitario inglese

Poichè in Inghilterra, solo per fare un esempio, vi sono 5 ospedali pubblici omeopatici, all'interno del sistema sanitario inglese, e poichè questa è una esperienza pilota in Europa, se ne capisce subito la rilevanza anche per l'Italia 

Su questo problema il sito della BBC ha aperto un sondaggio pubblico. La domanda è:

Should the NHS fund complementary medicine? (il Sistema Sanitario Nazionale- cioè inglese, ndt- deve finanziare la medicina complementare?
 

INVITIAMO A VOTARE SI (yes)  IN QUESTO SONDAGGIO

http://newsvote.bbc.co.uk/1/hi/health/5007118.stm?dynamic_vote=ON#vote_5007388

 SE FATE FATICA A TROVARE IL LINK.POTETE ANDARCI DAL SITO: www.omeomed.net

 

Fra le varie reazioni, riportiamo la traduzione italiana del comunicato stampa della British Homeopathic Association

Leading homeopathic organisations reject criticisms of homeopathy

Le principali Organizzazioni Omeopatiche respingono le critiche
all'Omeopatia

L'Associazione Omeopatica Britannica e la Facoltà di Omeopatia respingono la
richiesta da 13 dottori che l'omeopatia non dovrebbe essere finanziata dal
NHS. "L'Omeopatia è stata parte del NHS dal 1948," dice il Principale
Direttivo Sally Penrose. " I Medici Generici e i consulenti hanno seguito
pazienti dei cinque Ospedali Omeopatici appartenenti all'NHS per circa 60
anni e sono nella migliore posizione per giudicare l'efficacia della cura."

Un'indagine pubblicata lo scorso Ottobre riguardante 6,500 pazienti curati
all'Ospedale Omeopatico di Bristol ha dimostrato che oltre il 70% dei
pazienti seguiti ha riportato un miglioramento alla salute in seguito alla
cura. Un'ampia gamma di malattie croniche sono state sottoposte a
trattamento inclusi eczema, asma, emicrania, sindrome dell'intestino
irritabile, menopausa, artrite, depressione e la sindrome da stanchezza
cronica. Molti dei pazienti dell'indagine sono stati seguiti con l'omeopatia
dai loro dottori perchè la medicina convenzionale aveva fallito.

Gli autori della lettera al Primary Care Trust sostengono che, "oltre una
dozzina di riesami regolari non sono riusciti a dare prove convincenti
dell'efficacia". Quest'affermazione ignora il fatto che attente
meta-analisi dimostrano l'efficacia dell'omeopatia nella febbre da fieno,
sindroma post-operatoria, artrite reumatoide e diarrea infantile e ci sono
esperimenti positivi controllati e ripartiti casualmente per una gamma
crescente di condizioni inclusa asma, otite secretiva, influenza, dolore,
ansia, malattia da deficienza di attenzione e iperattività, sindrome da
stanchezza cronica, sindrome dell'intestino irritabile, emicrania,
osteoartrite e sindrome premestruale.

I critici della medicina complementare e alternativa (CAM) sostengono che i
fondi dell'NHS impiegati per pagare medicine complementarie dovrebbero
essere impiegati al meglio nelle cure "collaudate". Il Dottor Peter Fisher
dell'Ospedale Omeopatico Reale londinese commenta: "Infatti, i costi degli
studi di efficacia dimostrano costantemente che la CAM è efficace nei costi:
aggiungendo le terapie CAM alla cura convenzionale risultano miglioramenti
dei risultati per i costi analoghi o effettivamente diminuiscono i costi
totali".

"C'è una grande differenza tra le specie di esperimenti finanziati dalle
compagnie farmaceutiche con un conferito interesse nel guadagnare
approvazione per i loro farmaci e quello che succede quando quei farmaci
sono prescritti ai pazienti" commenta il Dott. Bob Leckridge dall'Ospedale
Omeopatico di Glasgow ed ex Presidente della Facoltà di Omeopatia. "L'NHS
impiega ogni anno anche una grande somma da distribuire per gli effetti
collaterali di molte medicine convenzionali. L'ammontare totale speso
dall'NHS nelle medicine complementary e alternative è minuscolo, in
paragone."

"Noi combatteremo per i pazienti' eccellente scelta nell'NHS" dice Sally
Penrose. "La medicina convenzionale non possiede tutte le risposte e molte
persone trovano gli effetti collaterali di certi farmaci inaccettabili. E'
importante che i pazienti possano avere accesso ad altri approcci,
specialmente dove questi hanno un forte esito di far sentire meglio i
pazienti. Quello di cui abbiamo bisogno è più ricerca e una atteggiamento
più aperto su come accertare l'efficacia della CAM."
 




 

Cerca un omeopata accreditatoTrova un omeopata accreditato vicino a te

Registro Italiano dei Medici
e Veterinari Omeopati Accreditati
Iscriviti al registro Sei un medico o un veterinario e pratichi la Medicina Omeopatica?
Chiedi l'iscrizione al Registro Italiano dei Medici e Veterinari Omeopati accreditati.

Attenzione Evidence
[10.07.2019] Homeopathy and depression - Positive evidence collection
Omeopatia e depressione - Raccolta bibliografica delle evidenze positive
[08.06.2019] Evidence Based Yoga: osteoporosi e disturbi cognitivi - Teis (Bz)
[11.05.2019] L'efficacia dell'Omeopatia: evidenze e sviluppi
[03.12.2018] Appello per uno STOP all'ingiustificato ed antiscientifico attacco contro i medici omeopati